i.Olive

Modelli di Supporto alle Decisioni

I Sistemi di Supporto alle Decisioni (Dss), applicazioni Ict che utilizzano dati e modelli matematici, sono oggi lo strumento più idoneo per far fronte alla complessità delle scelte che gli operatori sono tenuti ad affrontare. Essi entrano a far parte del patrimonio tecnico del decisore, senza però sostituirsi a chi è deputato a scegliere le opzioni di gestione dell’oliveto.

iOLive® è una piattaforma informatica fruibile via internet dalle aziende agricole e dai tecnici in tempo reale e in modo interattivo, che risponde a questa nuova richiesta di innovazione tecnologica e approccio di sistema; questo Dss prende, infatti, in considerazione tutti gli aspetti chiave della coltivazione e le rispettive interrelazioni.

Che cosa è iOlive?

iOlive® è accessibile via internet tramite qualsiasi browser, è disponibile 7 giorni su 7, 24 ore su 24, non richiede l’installazione di specifici programmi sul proprio computer o device (smartphone, tablet). Questo garantisce un aggiornamento continuo dell’applicazione web, senza nessun intervento da parte dell’utente.

In breve sintesi il Dss iOLive®:

1) raccoglie e trasferisce, con un flusso continuo, diversi tipi di dati e informazioni necessarie per la gestione della coltura, attraverso un sistema integrato di sensori e altri strumenti per il monitoraggio in tempo reale dell’ambiente oliveto (aria, suolo, piante, malattie e fitofagi);

2) controlla, analizza e interpreta i dati recepiti attraverso tecniche di modellistica avanzata

3) restituisce attraverso l’applicazione web, in tempo reale, allerte e informazioni utili per decidere circa le più opportune azioni da intraprendere.

Il Dss offre all’utente un ruolo di partecipazione attiva tramite un processo di trasferimento di informazioni mediato dal computer. Il sistema, infatti, consente all’utente di interagire attivamente attraverso finestre di monitoraggio dei dati osservati in campo, così da ricalibrare le notifiche sulla base di queste integrazioni.

Modelli previsionali per la mosca dell’olivo
La gestione della mosca dell’olivo (Bactrocera oleae) si avvale di differenti modelli e funzionalità complementari e integrate tra loro che, percorrendo le diverse fasi del ciclo vitale del fitofago, forniscono un quadro esauriente sulle tempistiche di sviluppo dell’insetto e sulla potenziale gravità delle infestazioni, aiutando così l’utente nella definizione delle più appropriate strategie di difesa, che pur non prescindono da un accurato monitoraggio delle infestazioni reali. Nella schermata principale del Dss si trova la sezione “Mosca” in cui sono presentati gli indicatori sintetici relativi al fitofago.

I modelli integrati in iOlive® per prevedere l’infestazione di mosca si basano su diversi sotto-modelli che stimano, sulla base delle variabili climatiche, la dimensione della popolazione dacica nel corso della stagione attraverso calcoli riguardanti: l’infestazione potenziale; l’infestazione attiva; la gravità di infestazione, l’indice di mortalità e la fenologia dell’insetto.
Il primo sotto-modello su cui si basa lo strumento di previsione dell’infestazione di mosca è quello che determina, a inizio stagione, cioè in marzo-aprile, l’infestazione potenziale: questo fornisce, sulla base dell’andamento termico del periodo invernale (novembre-febbraio), una stima del livello potenziale d’infestazione della prima generazione estiva.

Gestione delle concimazioni
Il modello di bilancio nutrizionale provvede a calcolare i fabbisogni colturali (N, P, K, Ca, Mg) considerando l’obiettivo produttivo e le caratteristiche di fertilità del suolo registrate nell’Unità produttiva di riferimento. I fabbisogni vengono ripartiti su tre distinte fasi di intervento: entro la ripresa vegetativa; fra lo sviluppo delle infiorescenze e la fine della fioritura e fra l’allegagione e lo sviluppo delle drupe.

In base agli interventi di concimazione registrati nel Registro delle operazioni colturali, il sistema si aggiorna segnalando le dosi apportate e quelle ancora da apportare per ognuna delle tre fasi.

Vantaggi e campi di utilizzo del Dss
Il Dss, sviluppato negli ultimi tre anni e attualmente nell’ultima fase di validazione, è stato ideato e costruito per fornire informazioni tempestive e dettagliate sui molteplici aspetti che caratterizzano la gestione dell’oliveto e, quindi, consente al tecnico o all’olivicoltore di prendere decisioni più consapevoli e tempestive.

In particolare questo strumento permette di: 1) garantire un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (modelli previsionali, ottimizzazione delle applicazioni in base al meteo, ecc.) e la specificità degli interventi di difesa in rapporto alla situazione dei singoli oliveti; 2) preservare e razionalizzare le risorse primarie (suolo, acqua, biodiversità); 3) migliorare le performance economiche delle coltivazioni; 4) ridurre l’impatto ambientale delle coltivazioni senza pregiudicarne le rese e la qualità tecnologica; 5) migliorare la tracciabilità e rintracciabilità delle attività e dell’operazioni registrate dal sistema durante la stagione, permettendo una maggior trasparenza (certificazione) e conseguentemente fornendo un maggior valore aggiunto lungo la filiera; 6) garantire formazione, attraverso incontri e seminari; 7) garantire informazione; 8) accesso continuativo a indicazioni aggiornate sui mezzi tecnici, le loro caratteristiche e limitazioni d’impiego, le condizioni ambientali, la situazione dei oliveti, la presenza ed evoluzione di malattie ed insetti nocivi; 9) fronteggiare la variabilità climatica, impiegando degli strumenti in grado di analizzarla e di mitigarne gli effetti e di sostenere la produzione; 10) monitorare da remoto contestualmente differenti oliveti e infine 11) di conoscere in tempo reale lo stato del territorio e poter ottenere delle proiezioni previsionali di ampi areali.

LE FUNZIONI DI iOlive®

A) Meteo

  • Registrazione delle principali variabili metereologiche, con sistema automatico di controllo di qualità dei dati;
  • Previsione meteo riferita alle singole stazioni meteorologiche;
  • Accesso ai dati meteo in tempo reale e ai dati storici.

B) Dss

  • Modelli fenologici della coltura (scala BBCH) e di maturazione delle drupe (polifenoli e inoliazione);
  • Modelli previsionali delle malattie occhio di pavone (Spilocaea oleaginea);
  • Indicatore della quantità di rame ancora disponibile per i trattamenti alla data della consultazione;
  • Modelli previsionali integrati per la mosca (Bactrocera oleae);
  • Modello per il bilancio idrico a supporto dell’irrigazione;
  • Modello per il bilancio nutrizionale a supporto della concimazione (N, P, K, Ca, Mg).

C) Registro delle operazioni colturali (Roc)

  • Funzione quaderno di campagna;
  • Funzione di verifica e controllo dei dati inseriti, per chi aderisce al disciplinare di produzione integrata volontaria;
  • Funzione di stampa e esportazione delle informazioni registrate.

D) Monitoraggio

  • Funzione per la pianificazione, registrazione e visualizzazione di tutte le attività di monitoraggio, dalle avversità alla fenologia e alle analisi qualitative del prodotto;
  • Consultazione dei dati registrati, in diversi formati (file csv o xls, grafici, mappe geo-referenziate).

E) Indicatori di sostenibilità

  • Differenti indicatori in grado di quantificare la sostenibilità delle scelte colturali intraprese in campo e in azienda.

F) Database dei prodotti fitosanitari

G) Database dei fertilizzanti

H) Mappe tematiche

  • Rappresentazione spaziale geo-referenziata dei dati registrati attraverso le attività di monitoraggio e degli output dei modelli.

 

OLIVO

[googleapps domain=”docs” dir=”forms/d/e/1FAIpQLScFYSnwklntRwcluXgaw3m9qNJGn-iqWqGw_bGWks37dajM4A/viewform” query=”embedded=true” width=”700″ height=”1000″ /]